Decisione Antitrust: GeSA presenterà ricorso Torna all'elenco delle News.

GeSA intende fare ricorso al Tribunale Amministrativo del Lazio per chiedere l’annullamento della decisione annunciata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. GeSA è certa di aver sempre operato nel pieno rispetto delle regole poste a tutela della concorrenza e dei consumatori, e continuerà a farlo.

COMUNICATO STAMPA


Ge.S.A. SpA ribadisce il suo impegno a favore dei consumatori e della concorrenza, e annuncia ricorso al TAR del Lazio contro la decisione dell’Autorità Antitrust. 

Milano, 14 giugno 2016.

Ge.S.A. intende fare ricorso al Tribunale Amministrativo del Lazio per chiedere l’annullamento della decisione annunciata oggi dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. L’Azienda non condivide le conclusioni a cui è giunta l’Authority, che sembrano piuttosto il frutto di un totale travisamento delle regole di funzionamento dei mercati della Distribuzione Automatica e delle logiche che li sottendono. Ge.S.A. è certa di aver sempre operato nel pieno rispetto delle regole poste a tutela della concorrenza e dei consumatori, e continuerà a farlo.

Con una decisione adottata oggi, all’esito di un’istruttoria avviata lo scorso 17 luglio 2014, l’Autorità Antitrust ha ritenuto che alcune delle principali Imprese operanti nel settore delle Vending machine e l’associazione di categoria CONFIDA, abbiano posto in essere un’intesa restrittiva della concorrenza volta alla ripartizione della clientela e all’innalzamento coordinato dei prezzi, in violazione dell’articolo 101 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione europea. L’Autorità Antitrust ha comminato sanzioni pecuniarie per un totale di Euro 100.750.030, la sanzione inflitta a Ge.S.A. è stata di Euro 6.579.942.

 

I comportamenti ascritti a Ge.S.A. non avevano né finalità né effetti anticoncorrenziali. L’Azienda, infatti, ha sempre operato nell’interesse esclusivo dei Clienti e dei consumatori finali, nel rispetto delle regole del mercato.

Quanto alle accuse mosse dall’Antitrust a Ge.S.A. e riconducibili al presunto innalzamento concordato dei prezzi, come già argomentato nel corso dell’istruttoria, le stesse attribuiscono a Ge.S.A. un ruolo che essa, anche volendo, non avrebbe potuto ricoprire; si tratta infatti di un settore composto da migliaia di operatori economici, nel quale la quota di mercato di Ge.S.A. è inferiore al 2%. 

Le accuse interpretano altresì l’incremento dei prezzi, là dove attuato dalla Società, come decisioni aventi l’intento di danneggiare i consumatori, quando in realtà si trattava di scelte obbligate per via dell’aumento dei costi delle materie prime e dell’IVA (dal 4 al 10%).

La tutela dei propri Clienti e dei consumatori finali ha sempre ispirato le iniziative di Ge.S.A., che continuerà a lavorare per migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi che offre, con l’obiettivo di soddisfare sempre più i propri Clienti e garantire che la pausa sia vissuta da tutti come un piacevole momento di relax.

E’ interesse di Ge.S.A. fare chiarezza e dimostrare la correttezza delle proprie condotte. Per questo motivo la Società sta già predisponendo il ricorso al TAR del Lazio, al quale verrà chiesto il totale annullamento della decisione dell’Antitrust. Non è possibile accettare che Ge.S.A. venga vista come responsabile di dinamiche anticoncorrenziali. Non è in gioco solo l’onorabilità e la credibilità della nostra Azienda, ma dell’intero Settore e di tutte le imprese che ne fanno parte.

Ge.S.A. SpA
Da cinquant’anni le pause sono la nostra specialità.

È dal 1967, quando è stata fondata, che Ge.S.A., si occupa di pause. Un percorso lungo quanto la storia della Distribuzione Automatica in Italia.

Fin dalla sua nascita l’attività di GeSA è stata finalizzata ad offrire ai propri clienti un servizio di elevata qualità, articolato e differenziato in base alle diverse esigenze e alle singole richieste. Questo è uno dei nostri valori e dei nostri punti di forza.

La nostra struttura annovera 7 sedi distribuite tra Lombardia, Veneto e Piemonte. A Milano la Sede Centrale. Sono oltre 50.000 i distributori, tra automatici e semi-automatici, installati da Ge.S.A. presso piccole utenze e grandi comunità. L’intera attività è gestita da un organico di circa 550 addetti.